Articoli

Parla il Dott. Miliacca: “Siamo qui per Voi!”

 

Lo Staff di Studio Miliacca è sempre Reperibile (338.5702540) e Operativo negli Studi di Savona e Carcare.

“Se un paziente ad esempio soffre di Lombosciatalgia o altro tipo di dolore acuto di natura articolare e mi chiama perchè non dorme più dal dolore…. non lo lascio solo, faccio il mio lavoro, lo ricevo, lo visito! Come fin dall’inizio dell’emergenza Covid-19 Studio Miliacca è rimasto sempre aperto. ” –dichiara il Dott. Miliacca Massimo – e continua: “Anche Simone, Fisioterapista di Studio Miliacca è operativo per i pazienti che hanno necessità di iniziare o proseguire Terapie di Riabilitazione in esiti da trauma. Faccio un esempio molto frequente in questo periodo: svolgendo attività fisica in casa non avendo l’attrezzatura specifica da palestra o facendo lavori Hobbistici e di giardinaggio può capitare di fare un movimento sbagliato e procurarsi una distorsione o uno stiramento muscolare. Se il dolore dovesse persistere e preferite evitare di recarvi in Ospedale a causa del rischio di contagio da Covid-19, Noi ci siamo! E in caso di necessità di inquadramento Medico Specialistico anche i Nostri Consulenti sono operativi nel Nostro solito contesto di lavoro in Equipe Multidisciplinare. Ovviamente in ambiente sanificato e con misure adeguate in ottemperanza alle Norme Ministeriali di igiene, sicurezza e prevenzione per ridurre il rischio di contagio da Covid-19.

 Siamo sempre Reperibili per urgenze (338.5702540) e riceviamo su appuntamento negli Studi di Savona e Carcare, riducendo così anche il carico di lavoro ai colleghi in Ospedale già oberati di emergenze in questo periodo.”

#andratuttobene#

Studio Miliacca è operativo!

In questo momento delicato e di assoluta criticità per tutti dovuto al Covid-19 

NOI CI SIAMO

Abbiamo adottato tutte le misure precauzionali di igiene e sicurezza come da attuali Disposizioni Ministeriali per ridurre il rischio di contagio e garantire ai nostri pazienti la continuità di assistenza.

Studio Miliacca è operativo!

Per tutti i pazienti che hanno necessità di proseguire o iniziare Terapie Riabilitative in esiti di Chirurgia o su patologie Acute o Croniche che determinano gravi limitazioni motorie, siamo operativi in Studio.

Ci trovate presso le Nostre Sedi di Carcare e Savona 

Per info e appuntamenti 338.5702540

Nuova Pagina Facebook “Studio Miliacca”

Studio Miliacca è su Facebook!!

Per essere sempre aggiornato sulle nostre novità seguici sulla Nuova Pagina Facebook STUDIO MILIACCA!!

https://www.facebook.com/studiomiliacca/

Trattamento per tendinopatia inserzionale: una revisione sistematica

INDIBA-activ-902Knee Surg Sports Traumatol Arthrosc. 2013 Jun;21(6):1345-55. doi: 10.1007/s00167-012-2219-8. Epub 2012 Oct 6.

TRADUZIONE (a cura di Dott. Ft. M.Miliacca)

Trattamento per tendinopatia inserzionale: una revisione sistematica

Wiegerinck JI, Kerkhoffs GM, van Sterkenburg MN, Sierevelt IN, van Dijk CN.

Informazioni Autore
Dipartimento di Chirurgia Ortopedica, Academic Medical Center, Università di Amsterdam, PO Box 22700, 1100 DE, Amsterdam, Paesi Bassi. j.i.wiegerinck@amc.uva.nl

Riassunto

SCOPO:
Cercare e analizzare sistematicamente i risultati dei trattamenti chirurgici e non chirurgici per tendinopatia inserzionale.

METODI:
E’ stata effettuata una revisione sistematica strutturata della letteratura per identificare relazioni di studi terapeutici chirurgici e non chirurgici su dieci o più adulti con tendinopatia inserzionale dell’Achilleo. Ricerche effettuate su MEDLINE, CINAHL, EMBASE (Classic) e il database Cochrane dei trial controllati (1945-marzo 2011). La scala metodologica di Coleman è stata utilizzata per valutare la qualità degli articoli inclusi, e questi sono stati analizzati con particolare attenzione sul cambiamento nel punteggio del dolore, soddisfazione del paziente e tasso di complicanze.

RISULTATI:
Di 451 abstract recensiti, 14 studi incontrato i criteri di inclusione valutando 452 procedure in 433 pazienti. Sono stati valutati cinque studi su tecniche chirurgiche; tutti avevano una buona soddisfazione del paziente (avg. 89%). Il rapporto di complicazione differiva sostanzialmente tra le tecniche. Due studi hanno analizzato tecniche infiltrative mostrando significativa diminuzione della scala analogica visiva (VAS). Esercizi eccentrici hanno mostrato una diminuzione significativa della VAS, ma un grande gruppo di pazienti era insoddisfatto. Uno studio ha valutato laser CO (2), TECARTERAPIA e crioultrasuonotrapia, tutte con significativa diminuzione VAS.

CONCLUSIONI:
Nonostante le differenze di risultati e il rapporto complicazione, la soddisfazione dei pazienti è elevata in tutti gli studi chirurgici. Non è possibile trarre conclusioni per quanto riguarda il miglior trattamento chirurgico per tendinopatia inserzionale. ESWT, TECAR e Laser CO(2) sono efficaci nei pazienti con tendinopatia inserzionale non calcificata. Anche se entrambi gli esercizi eccentrici hanno portato ad una diminuzione del punteggio VAS, gamma completa di movimento esercizi eccentrici mostra una bassa soddisfazione dei pazienti rispetto agli esercizi a livello del pavimento e le altre modalità di trattamento conservativo.

PMID:
23052113
[PubMed – indexed for MEDLINE]

Treatment for insertional Achilles tendinopathy: a systematic review
Wiegerinck JI, Kerkhoffs GM, van Sterkenburg MN, Sierevelt IN, van Dijk CN.

Author information
Department of Orthopaedic Surgery, Academic Medical Center, University of Amsterdam, PO Box 22700, 1100 DE, Amsterdam, The Netherlands. j.i.wiegerinck@amc.uva.nl

Abstract

PURPOSE:
Systematically search and analyse the results of surgical and non-surgical treatments for insertional Achilles tendinopathy.
METHODS:
A structured systematic review of the literature was performed to identify surgical and non-surgical therapeutic studies reporting on ten or more adults with insertional Achilles tendinopathy. MEDLINE, CINAHL, EMBASE (Classic) and the Cochrane database of controlled trials (1945-March 2011) were searched. The Coleman methodology score was used to assess the quality of included articles, and these were analysed with an emphasis on change in pain score, patient satisfaction and complication rate.
RESULTS:
Of 451 reviewed abstracts, 14 trials met our inclusion criteria evaluating 452 procedures in 433 patients. Five surgical techniques were evaluated; all had a good patient satisfaction (avg. 89 %). The complication ratio differed substantially between techniques. Two studies analysed injections showing significant decrease in visual analogue scale (VAS). Eccentric exercises showed a significant decrease in VAS, but a large group of patients was unsatisfied. Extracorporeal shockwave therapy (ESWT) was superior to both wait-and-see and an eccentric training regime. One study evaluated laser CO(2), TECAR and cryoultrasound, all with significant decrease in VAS.
CONCLUSIONS:
Despite differences in outcome and complication ratio, the patient satisfaction is high in all surgical studies. It is not possible to draw conclusions regarding the best surgical treatment for insertional Achilles tendinopathy. ESWT seems effective in patients with non-calcified insertional Achilles tendinopathy. Although both eccentric exercises resulted in a decrease in VAS score, full range of motion eccentric exercises shows a low patient satisfaction compared to floor level exercises and other conservative treatment modalities.

PMID:
23052113
[PubMed – indexed for MEDLINE]