Osteopatia Pediatrica: la Formazione Professionale dell’Osteopata che cura i bambini

slider1_11

Oggi desidero parlare di un aspetto del mio lavoro che mi sta molto a cuore: la formazione Professionale di un Osteopata Pediatrico.

Anche se può sembrare una provocazione, sinceramente credo che il primo “titolo di studio” che un professionista dovrebbe avere, in tutti i campi, è sempre il buon senso. Un atteggiamento critico che, soprattutto chi opera in ambito Sanitario, deve avere nel comprendere e valutare le proprie competenze.

Il percorso di studi in Medicina Osteopatica in Italia si sviluppa in 5/6 anni di formazione altamente specializzata; in questo ampio percorso formativo vi è sì un inquadramento completo della materia ma prevalentemente orientato alla cura del paziente adulto.

Un concetto più che affermato anche nella Medicina Pediatrica, ribadito anche dalla collega Osteopata Dott.ssa Nicette Sergueef (una delle più accreditate esponenti in materia di Osteopatia Pediatrica a livello mondiale), sostiene che il Bambino non è un piccolo adulto: si tratta di un organismo in divenire, un Sistema in costante e rapida evoluzione e cambiamento, per il quale l’Osteopata deve utilizzare un approccio completamente differente rispetto a quello utilizzato verso il paziente adulto o adolescente.

Per quanto riguarda la specializzazione in ambito pediatrico sono indispensabili preparazione, approfondimento ed aggiornamento professionale continuo specifici per trattare bambini e neonati.

Il riconoscimento anche in Italia dell’Osteopatia come professione Sanitaria, come ormai da anni in vari paesi europei e del resto del mondo, rappresenta sicuramente un ottimo risultato per quanto concerne la conformità del percorso di studi e la pratica della professione da parte di Professionisti Validati: si tradurrà indubbiamente in qualità di servizio garantita ai pazienti.

Sarà ancora più importante nel momento in cui tali garanzie saranno rivolte ai piccoli neonati e bambini che hanno bisogno delle cure dell’Osteopata Pediatrico.

Nonostante queste importanti novità nel panorama Sanitario Italiano, da anni rinomate Università Italiane istituiscono validi Master Universitari che garantiscono le competenze necessarie ad un Osteopata Pediatrico.

Nel corso della mia formazione professionale, ho frequentato nel 2014 il Master all’Università Bicocca di Milano in Scienze Osteopatiche Pediatriche. Esperienza intensa che mi ha permesso di incontrare e confrontarmi con alcuni dei più grandi Osteopati a livello mondiale nel campo della Medicina Osteopatica Pediatrica ed esponenti di alto livello della Medicina Pediatrica Italiana. Master che abbinava molte ore di lezione in aula ad altrettante di tirocinio professionale all’interno di reparti ospedalieri pediatrici.

Nel 2016 ho conseguito il Master in Osteopatia e Neuroscienze presso l’ospedale Meyer di Firenze, svolgendo il mio lavoro all’interno del reparto di Neurochirurgia ed in sala operatoria a fianco dello Staff del Neurochirurgo Prof. Dott. Lorenzo Genitori Specializzato in Neurochirurgia pediatrica e Microchirurgia e Direttore del Centro di eccellenza di Neurochirurgia all’AOU Meyer di Firenze e del collega Osteopata Dott. Tommaso Ferroni.

Questi anni di studi e di esperienza accanto ai piccoli pazienti in reparti ospedalieri pediatrici mi hanno formato e specializzato nell’Osteopatia Pediatrica arricchendo ulteriormente la mia professionalità; oltre ad aver ampliato competenze tecniche, sensibilità e manualità specifiche, ho sviluppato quella capacità all’ascolto, quell’empatia, quel “sentire profondo” che non possono mancare ad un Osteopata che cura bambini.

In sintesi, per le mie esperienze, alla domanda: è necessaria una specifica formazione professionale per trattare un bambino? La risposta è: certamente sì.

 

Osteopata D.O. – Dott. Ft. Massimo Miliacca
Master in Scienze Osteopatiche Pediatriche Università Milano Bicocca
Master in Osteopatia e Neuroscienze Ospedale Meyer Firenze